Serramazzoni

Sito a un'altitudine compresa tra gli 800 e i 1000 m, Serramazzoni ospita alcuni dei luoghi più belli e affascinanti di tutto l'Appennino: fortezze inespugnabili, complessi di salse, cascate e monoliti millenari.

DA NON PERDERE:


- Pieve di Rocca Santa Maria: presso Rocca di Santa Maria, fu edificata in arenaria su una roccia calcarea tra i secc. V...

Sito a un'altitudine compresa tra gli 800 e i 1000 m, Serramazzoni ospita alcuni dei luoghi più belli e affascinanti di tutto l'Appennino: fortezze inespugnabili, complessi di salse, cascate e monoliti millenari.

DA NON PERDERE:


- Pieve di Rocca Santa Maria: presso Rocca di Santa Maria, fu edificata in arenaria su una roccia calcarea tra i secc. VIII e IX e fu donata nel 1108 al Vescovo di Modena da Matilde di Canossa. 
- Sasso delle Streghe: poco distante dalla Pieve di Rocca Santa Maria, è posto in un bosco di roverelle, ed è costituito da una struttura monolitica con all’interno imprigionati centinaia di fossili marini: ha un’altezza e una circonferenza di circa nove metri. 
- Varana Sassi: antico borgo che conserva una chiesa intitolata ai Santi Pietro e Paolo risalente al secolo XIV; ad opera del Gruppo Naturalistico “L’Ofiolite di Varana” è stato creato un orto botanico in cui è possibile vedere le più importanti erbe e piante velenose ed officinali di questa parte dell’Appennino modenese.
- Ligorzano: un tempo era una fortezza inespugnabile eretta a scopo di avvistamento e di appoggio al Castello di Monfestino.
- Montagnana: vi è possibile visitare il Museo Giardino della Rosa Antica e il Museo della civiltà contadina
Riserva naturalistica Salse di Nirano: l'ampia riserva, che si estende sulle prime pendici dell'Appennino Modenese a 5 km da Rocca Santa Maria, tutela il più vasto e peculiare complesso di salse della Regione e, con quello di Aragona (in provincia di Agrigento), il più importante d'Italia e uno tra i più complessi d'Europa.

PECULIARITA':

- Pompeano: borgo medievale che annovera tra le sue bellezze il castello di Pompeano, documentato dal sec. X, costruito su roccia vulcanica e raggiungibile mediante una scalinata ricavata nella roccia e conserva all’interno il campanile, che sorge isolato, e la chiesa di San Geminiano; l'oratorio di San Rocco, costruito nel 1796 su richiesta della comunità che trovava sempre più disagevole recarsi alla chiesa posta sulla roccia.
- Monfestino: borgo medievale noto per il castello di Montefestino, eretto nel sec. XI, e la chiesa dei Santi Faustino e Giovita che fu costruita fuori le mura nel 1034 e che conserva un portale opera di Mastro Antonio d’Ambrosino, famoso artista del secolo XVI.
Cascate del Bucamante: in località Granarolo, le cinque cascate naturali del Rio Bucamante e la flora del luogo costituiscono una delle oasi naturalistiche più belle di questa parte dell’Appennino. 
- Cascate delle Borre: quattro magnifiche cascate raggiungibili a piedi dal bosco sottostante l’Hotel Pineta (V. Monte Grappa), oppure in auto da Casa Bartolacelli (Via Giardini per Modena) lungo la strada che porta a Varana.

PRODOTTI TIPICI:

prosciutto e zampone, tortellini, crescentine, borlenghi e gnocco fritto, aceto balsamico, parmigiano reggiano, lambrusco, Malbo Gentile e Chardonnay ciliegie, nocino e miele

EVENTI:

- Sagra di San Giovanni: 27 / 28 giugno, Varana
- Sagra di Rocca Santa Maria: 27/28 giugno, Rocca Santa Maria
- Sagra di Monfestino /Festa Medioevale: 18/19 luglio, Monfestino
- Sagra di Serramazzoni : 11/12 luglio, Serramazzoni
- Sagra di Pompeano: 1/2 agosto, Pompeano
- Sagra di Ligorzano: 12/13 agosto, Ligorzano
- Borlenghi sotto le stelle - Festa del Borlengo: 22/23 agosto, Monfestino
- Sagra di Varana: 12/13 settembre. Varana
- III Serramazzoni Festival della cultura: mese di settembre, Serramazzoni e Pazzano

Di più